Passeggiare nella natura e meditare

Meditare camminando è una pratica comune a diverse tradizioni e culture: unisce l’esercizio fisico a quello spirituale e, per quanto abbia una storia molto antica, risponde a un bisogno di pace e benessere mentale ed emotivo oggi ancor più sentito, considerata la frenesia della vita moderna.

Camminare è un ottimo esercizio aerobico, capace di mettere in moto un gran numero di muscoli e in questo ancor più efficace della corsa moderata. Ma è anche un modo per calmare la mente, vincere l’ansia e i pensieri assillanti.

I 14.000 mq di verde, con i sentieri in salita che conducono alla vetta della collina da cui si osserva il panorama che affaccia sul lago Miseno e sul mare, sono un irresistibile invito a passeggiare. L’assenza di rumori che in cima al Parco si torva, la tranquillità e la pace che si prova sono il controno giusto per meditare, aiutandosi magari con lo yoga e altre tecniche orientali.

Sono in molti a completare con la passeggiata al Parco il classico itinerario del footing bacolese: il giro del Lago Miseno, una piacevole passeggiata di poco meno di 3 km percorsa da tanti flegrei quotidianamente. La tappa al Parco per un estratto o per dissettarsi con una bevanda naturale è d’obbligo!